Storie e leggende: l’origine della Festa Della Donna

In molti paesi del mondo l’8 marzo si festeggia la giornata internazionale della donna, ricorrenza istituita principalmente per ricordare i diritti ottenuti da esse nel corso degli anni.

Si festeggia ogni anno in onore delle conquiste sociali, le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state e continuano ad essere oggetto in qualsiasi parte del mondo.

La prima fu celebrata nel 28 febbraio del 1909 dal Partito Socialista Americano, dove ci fu una manifestazione al diritto di voto per le donne, in seguito aggiunta dall’ONU come festa ufficiale.

La leggenda più diffusa riguardante questa festività sostiene che essa viene festeggiata per ricordare un incendio, avvenuto l’8 marzo del 1908, che uccise centinaia di operaie in una fabbrica di camicie a New York.

Questo incendio in realtà non avvenne mai, anche se successe un evento simile dove uccise migliaia di immigrate di origine italiana, ma non fu davvero l’origine di questa festività.

In Italia cominciò ad essere celebrata dopo la Seconda guerra mondiale, su iniziativa

del Partito Comunista Italiano e dell’UDI (Unione delle Donne in Italia).

Nel nostro paese è tradizione regalare alle donne una Mimosa, anche se inizialmente si era pensato alla Violetta.

A proposito… Ancora tanti auguri!

Condividi con #KoinervettiSocial


About CoordinatoreAdmin

Coordinatore e admin di Koinervetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *