Shooter

Shooter è uscito in Italia nel 2016, mentre la seconda stagione è stata rilasciata nel 2017.
La storia si incentra sul protagonista, un cecchino appunto, interpretato da Ryan Philippe, al quale viene assegnato il compito di sventare un complotto contro il presidente.
Il protagonista peró non sa che il complotto è in realtà un modo per incastrarlo e quando se ne accorge scappa nella speranza di poter dimostrare la propria sincerità.

Questa serie tv vede come protagonisti:
Bob Lee Swagger, un cecchino ex marines andato in pensione;
-la sua famiglia e i suoi vecchi collaboratori/nemici;
Nadine, un agente dell’FBI che aiuterà Bob Lee.

Il programma si divide in 10 puntate da 40 minuti circa ciascuna. Le prime 2 puntate sono incentrate sulla descrizione dei personaggi e la loro storia che continuerà nel corso degli episodi. Bob Lee al momento si trova in Texas dalla sua famiglia e viene coinvolto in un progetto segreto che mira all’uccisione del presidente. Uno dei collaboratori dell’operazione era un suo amico e superiore: vista la loro grande amicizia Bob rimane profondamente risentito e sconcertato dal suo tradimento, per il quale lo disprezza.

Considerazioni:
La serie è divertente e coinvolgente, il genere é azione, avventura. Non é originale, ma moderno e
apprezzabile per passare un po’ di tempo libero, é comunque abbastanza veloce e scorrevole.

Introduzione seconda stagione:
La trama é ora incentrata sullo scontro tra Bobby e il suo peggior nemico, Solotov.
La loro battaglia (in cui torna la lotta tra chi fosse il miglior cecchino) comincia in guerra e si protrae negli USA in Texas dove vive il protagonista. Anche questa stagione é organizzata in 10 episodi, però ci si accorge che la storia cala un po’ di qualità e fluidità rispetto alla prima serie, anche se non troppo.

Condividi con #KoinervettiSocial


About Redazione Koinervetti

Coordinatore e admin di Koinervetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *