La caduta della Dea

L’icona femminile del tennis Maria Sharapova trovata positiva ad una sostanza dopante; ora tutti si chiedono se riuscirà a pertecipare alle Olimpiadi di Rio 2016.

Quando, pochi giorni fa, Maria Sharapova aveva annunciato una conferenza speciale in cui avrebbe svelato una notizia, in molti si aspettavano che avrebbe annunciato il suo ritiro. Però così non è andata…

Da un Hotel di Los Angeles infatti la famosissima tennista ha dichiarato di non aver superato un test anti-doping dal quale era risultata positiva al Meldonium, un farmaco capace di incidere sul metabolismo degli atleti e ridurre i tempi di recupero che è stato inserito da poco nella lista dei farmaci ‘proibiti’.

(Forse) facendo leva su questo Maria Sharapova si è difesa dicendo che, per un proprio inadempimento, non aveva letto l’ultimo aggiornamento sui farmaci dopanti (in cui era appena stato inserito il Meldonium)  e perciò lei avrebbe continuato a prenderlo.

Nel frattempo i maggiori sponsor (Nike e Porsche su tutti),  ricevuta la notizia hanno preso le distanze dalla Sharapova, sospendendo le attività previste.

“Spero mi sia data un’altra possibilità”

Ha dichiarato la tennista in preda alla commozione. Ora le aspetta una squalifica (ancora da quantificare) che può superare addirittura i due anni. Tuttavia le preoccupazioni maggiori sono rivolte sicuramente alla prossima olimpiade, a Rio. La Sharapova era stata nominata addirittura portabandiera della Russia e ora conta di poter partecipare ai giochi, grazie appunto all’ammissione in pubblico del fatto.

E voi, che ne pensate a riguardo?

Condividi con #KoinervettiSocial


About CoordinatoreAdmin

Coordinatore e admin di Koinervetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *