KARMA: GoPro vola alto, il suo drone non tanto

Maggio 2015: il CEO di GoPro, Nick Woodman, si lascia sfuggire, alla Code Conference di Rancho Palos Verdes, in California, che la sua azienda ha messo le mani su quello che sarà il primo drone targato “GoPro”; l’annuncio ufficiale arriva però soltanto più di un anno più tardi, il 19 Settembre 2016, quando l’azienda californiana mostra al mondo, durante il Photokina di Colonia, le prime immagini del loro tanto atteso prodotto: Karma.

Si tratta di un velivolo di dimensioni compatte, perfetto per chi intende ottenere immagini professionali, fluide e spettacolari allo stesso tempo. Per esempio, durante un’escursione, o mentre si pratica attività sportiva. GoPro riferisce che il prodotto non sarà disponibile prima della stagione invernale, ma in breve tempo si rimangia tutto e fissa la data di lancio: 23 Ottobre 2016. Pochi giorni dopo (non a caso) quello di Hero5, l’ultimo top di gamma di GoPro.

Il prodotto esce quindi finalmente sul mercato e le sue caratteristiche, che l’azienda non aveva voluto render ben note fino a quel momento, sbalordiscono un po’ tutti: il quadricottero è dotato di un Gimbal a 3 assi per stabilizzare le riprese in volo, compatibile con le ultime arrivate nella famiglia di action cam (Hero5 e Hero5 Session) e col modello Hero4, raggiunge una velocità di circa 55 Km/h; può volare ad una distanza di mille metri e ad un’altitudine di 4500 metri; resiste a raffiche di vento fino a 35 Km/h e la batteria, con autonomia in volo fino a 20 minuti, si ricarica in un’ora.

compatible-with-main-image

La punta di diamante di GoPro Karma è però il suo controller, che assicura una facilità di pilotaggio anche ai meno esperti; il suo design ricorda il joypad di una console da gioco, è dotato di due leve analogiche per le manovre, tre pulsanti e un display touch da 5 pollici, da cui si possono osservare in diretta le proprie riprese.

di "GoPro"

Il velivolo costerà agli interessati ben 870 euro, o 1200, se acquistato in bundle con GoPro Hero5. Il prodotto convince così gli investitori, le quotazioni in borsa dell’azienda decollano e i primi appassionati se lo sono già portato a casa.

Ecco però, che dopo nemmeno 20 giorni dal lancio, arriva una di quelle notizie che l’azienda di San Mateo non avrebbe mai voluto sentire: durante il volo, Karma perde potenza e precipita, schiantandosi al suolo; un duro colpo per GoPro, che sperava e sembrava risollevarsi dopo un periodo che aveva addirittura visto la sospensione del suo titolo in borsa. L’azienda ha quindi subito comunicato, oltre al fatto che il malfunzionamento non ha provocato danni a cose o persone, che i 2500 pezzi venduti verranno richiamati e che i clienti riceveranno un rimborso immediato; non è infatti prevista alcuna possibilità di sostituzione, in quanto GoPro non è ancora in grado di stabilire quale sia la causa di questi incidenti.

Siamo molto dispiaciuti di aver causato questo inconveniente ai nostri clienti” ha detto il CEO di GoPro, “stiamo prendendo ogni misura necessaria per facilitare le operazioni di rimborso”.

E’ notizia di ieri che l’azienda sta provvedendo a scusarsi regalando a tutti coloro che avevano acquistato il prodotto, la nuovissima GoPro Hero5, in attesa che il difetto del suo primo drone venga risolto, anche se quest’iniziativa riguarda soltanto il territorio americano. Nei prossimi mesi vedremo quindi se GoPro tornerà sul mercato più forte di prima, o se questa caduta di stile abbia soltanto favorito la cinese DJI, che a Ottobre ha presentato e lanciato il Mavic Pro, un drone pieghevole e portatile diretto concorrente di Karma.

https://www.youtube.com/watch?v=i4nRalvmBhA

Condividi con #KoinervettiSocial


About CoordinatoreAdmin

Coordinatore e admin di Koinervetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *