Chapecoense: un sogno finito in tragedia

Stavano vivendo un sogno, una favola, un periodo indimenticabile. Tra loro si era creato un clima meraviglioso, erano una famiglia più che una squadra. Dal rischio di fallimento, i biancoverdi della Chapecoense, avevano scalato tutte le categorie sino alla prima promozione nella Serie A brasiliana, conquistando in questa stagione la finale di Copa Sudamericana, il sogno di una vita.

Il loro sogno è finito lì, su quell’aereo che li stava conducendo a Medellin, in Colombia, dove si sarebbe dovuta disputare la finale d’andata contro l’Atletico Nacional. L’aereo, rimasto senza carburante, si è schiantato al suolo spazzando via un’intera squadra di calcio. A bordo insieme a loro c’erano anche giornalisti e membri dell’equipaggio.

Tuttavia la tragedia della Chapecoense non è nuova al mondo dello sport; non può non tornarci in mente la tragedia di Superga del 1949 in cui perse la vita l’intera squadra del Grande Torino, e quella di Monaco di Baviera nel 1958 che annientò l’intera squadra del Manchester United.

La redazione Koinervetti è vicina alle famiglie dei calciatori coinvolti. #ForzaChapecoense

Condividi con #KoinervettiSocial


About CoordinatoreAdmin

Coordinatore e admin di Koinervetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *