Chapecoense: un sogno finito in tragedia

Chapecoense: un sogno finito in tragedia

3 Dicembre 2016 0 Di CoordinatoreAdmin

Stavano vivendo un sogno, una favola, un periodo indimenticabile. Tra loro si era creato un clima meraviglioso, erano una famiglia più che una squadra. Dal rischio di fallimento, i biancoverdi della Chapecoense, avevano scalato tutte le categorie sino alla prima promozione nella Serie A brasiliana, conquistando in questa stagione la finale di Copa Sudamericana, il sogno di una vita.

Il loro sogno è finito lì, su quell’aereo che li stava conducendo a Medellin, in Colombia, dove si sarebbe dovuta disputare la finale d’andata contro l’Atletico Nacional. L’aereo, rimasto senza carburante, si è schiantato al suolo spazzando via un’intera squadra di calcio. A bordo insieme a loro c’erano anche giornalisti e membri dell’equipaggio.

Tuttavia la tragedia della Chapecoense non è nuova al mondo dello sport; non può non tornarci in mente la tragedia di Superga del 1949 in cui perse la vita l’intera squadra del Grande Torino, e quella di Monaco di Baviera nel 1958 che annientò l’intera squadra del Manchester United.

La redazione Koinervetti è vicina alle famiglie dei calciatori coinvolti. #ForzaChapecoense

Condividi con #KoinervettiSocial