Champions & Europa League: si tirano le somme

Anche quest’anno sono terminati i gironi delle competizioni europee, con qualche sorpresa più o meno bella. Vediamo insieme come è andata alle italiane impegnate in Champions ed Europa League.

I gironi delle competizioni europee per club sono definiti, anche dalle squadre più blasonate, lo step più importante e difficoltoso verso il raggiungimento della finale. Questo perché, a differenza della fase ad eliminazione diretta, implicano una classifica tra 4 squadre in un mini-torneo che dura da settembre fino, appunto, a dicembre.  

Prendiamo quindi in analisi le prestazioni delle italiane impegnate in tali competizioni.

Juventus – Dopo i pareggi rimediati allo Juventus Stadium con Siviglia e Lione che avevano apparentemente complicato le cose, la squadra di Allegri riesce a qualificarsi con una giornata d’anticipo vincendo sul campo degli spagnoli per 3-1. La vittoria di mercoledì contro i croati permette di raggiungere la testa nel girone.

Napoli – poteva passare alla storia qualificandosi già alla terza giornata del girone, le due partite con il Besiktas ( 1 pareggio e 1 sconfitta) e quella con la Dinamo Kiev (pareggio) hanno rimandato il verdetto all’ultima giornata contro il Benfica. Con un 2-1 in casa dei portoghesi anche il Napoli riesce a qualificarsi come prima nel gruppo.

Roma e Fiorentina – Poco da dire dei giallorossi e dei fiorentini che si qualificano al primo posto nei rispettivi gironi senza particolari complicazioni.

Inter – Forse la più grande sorpresa in negativo di questa edizione, visti i nomi e il potenziale della squadra. Purtroppo l’abbandono di Mancini a fine agosto e di De Boer poche settimane fa sono stati decisivi in termini di risultati sia in Europa che in Italia, portando ad un’ eliminazione come ultima nel gruppo.

Sassuolo – “È stato bello finché è durato”. Potrebbe essere questo il pensiero dei giocatori neroverdi al termine del girone. Era tutto iniziato bene, a partire dai preliminari contro Stella Rossa e Lucerna, che avevano permesso la prima storica partecipazione ad una competizione europea, ma anche nelle prime partite (5 punti nelle prime 4 partite). Poi i molti infortuni hanno condizionato le prestazioni di Campionato e coppa portando ad una “amara” eliminazione.

Condividi con #KoinervettiSocial


About CoordinatoreAdmin

Coordinatore e admin di Koinervetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *