Caro social, non sarai mai… Reale!

Ormai molte persone usano i social network, sia ragazzi che adulti. Questo fenomeno è sicuramente agevolato dalle nuove tecnologie, quali smartphone e tablet, che consentono l’accesso al sito ovunque ci sia la possibilità di connettersi. I motivi di utilizzo sono molti, ognuno ha una ragione per creare un account e collegarsi, si va dalla mamma che con Facebook controlla le figlie, c’è la ragazza che condivide le proprie foto su Instagramm e c’è il ragazzo a cui piace farsi gli affari degli altri tramite domande anonime su Ask.fm…

Insomma, i social network sono entrati nelle nostre vite e hanno cambiato del tutto il modo di relazionarsi con altri individui. Se da un lato un “Social” può agevolare sensibilmente le relazioni, dall’altro può minare la capacità di interagire con altra gente o addirittura, di finire in pericolo.

Diversi credono che sia possibile creare un rapporto di amicizia o di amore conoscendo una persona su un social network ma in realtà non siamo mai sicuri di chi c’è dietro lo schermo! Per carità, non diciamo che ogni volta che si parla con un altro utente sul social questo, in realtà, voglia farci del male ma, il rischio c’è sempre, ed è per questo che consigliamo di prendere queste eventualità con cautela.

Spesso, soprattutto tra i ragazzi un po’ più attraenti, c’è una sorta di desiderio di elevarsi sopra tutti gli altri utenti del social tramite la fama di avere molti followers, quindi, inizia questa guerra ai “like” che spinge, in particolar modo le ragazze a postare foto e stati il più spesso possibile per non perdere i propri seguaci. Questa ostinazione porta l’individuo ad avere una vera e propria dipendenza dai social ed impazzire quando vengono privati della possibilità di collegarsi.

Lo stesso caso si riscontra, fortunatamente, in una piccola percentuale degli utenti e sicuramente penserete che loro sono pazzi, ma, hanno una dipendenza del tutto paragonabile a quella della nicotina o delle droghe, perciò hanno bisogno di aiuto.

Beh abbiamo portato questi esempi per dimostrare che molto spesso i punti forti di un social sono anche i pericoli più grandi per un utente.

Molti utenti usano i social con responsabilità, ma altre persone, anche se in percentuale inferiore, non si rendono conto che potrebbero rovinarsi la vita con poche semplici mosse.

Il social network può agevolarci, ma non potrà mai sostituire il contatto fisico o le esperienze che si fanno fuori di casa.

Condividi con #KoinervettiSocial


About CoordinatoreAdmin

Coordinatore e admin di Koinervetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *