Il Carnevale visto da un’altra prospettiva

Il Carnevale è famoso in Italia e nel mondo per la possibilità di mascherarsi per un giorno trasformandosi in un personaggio della tradizione, della storia, della fantasia, tratto dalla letteratura, da un film o da un telefilm ma anche che rappresenti una parodia di ciò che accade nella vita quotidiana.

Ogni città ha le proprie tradizioni per il Carnevale che possono riguardare l’organizzazione di sfilate, carri, feste in maschera, spettacoli musicali o di magia e non solo. Il Carnevale secondo la tradizione cattolica è il momento che precede l’inizio della Quaresima, un periodo che deve essere dedicato alla riflessione e al riavvicinamento agli aspetti sacri della vita in previsione della Pasqua. Nella sfera laica i festeggiamenti e le tradizioni per il Carnevale richiamano al divertimento, alla possibilità di vivere alcune giornate in allegria.

Carnevale in passato era Carnem Levare?

La parola Carnevale deriva dal latino ‘carnem levare’ e significa ‘eliminare la carne’. Il Carnevale infatti si inserisce nella tradizione cattolica come momento di festa che precede la Quaresima, un periodo di digiuno e di astinenza in attesa della Pasqua dove soprattutto in passato si evitava di mangiare la carne.  

 

Il Carnevale oggi si inserisce nella tradizione cattolica ma le sue origini vanno molto più indietro nel tempo. I festeggiamenti per i Carnevale richiamano infatti festività molto antiche come i saturnali romani o le dionisiache greche. Il Carnevale dal punto di vista storico viene considerato come un periodo di festa e di rinnovamento. Secondo il calendario dell’antica Roma, il periodo che oggi noi dedichiamo al Carnevale poteva coincidere con la fine o con l’inizio dell’anno.

Ciò che colpisce di più nelle origini del Carnevale riguarda il significato che aveva in passato come ribaltamento dell’ordine sociale in cui i servitori potevano diventare i padroni, almeno simbolicamente, e viceversa. La storia del festeggiamento del Carnevale in Italia è molto antica, si parla del Quattrocento e del Cinquecento come secoli per cui già si hanno delle testimonianze della festa del Carnevale in alcune città italiane. Per quanto riguarda il Carnevale di Venezia, oggi noto in tutto il mondo, i suoi personaggi mascherati sono presenti in vari dipinti del Settecento di Canaletto, Francesco Guardi e negli interni di Pietro Longhi.

Condividi con #KoinervettiSocial


About CoordinatoreAdmin

Coordinatore e admin di Koinervetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *