Brunori Sas – A Casa Tutto Bene

“Le mie canzoni da cantare a squarciagola,

come se cinquemila voci

diventassero una sola”

Dopo l’album “A casa tutto bene” rilasciato nel Gennaio dello scorso anno e certificato disco d’oro Dario Brunori, alias Brunori SAS, ha iniziato a far parlare di sé, in particolare con l’estratto “la verità”, che ha vinto la targa Tenco 2017 ed ha totalizzato quasi 4,5 milioni di visualizzazioni su YouTube.

 

Il disco, a detta dell’autore, tratta dell’incertezza che la società moderna (definita da Bauman “liquida”, termine ripreso poi per il brano “La vita liquida”) si trova ad affrontare, incertezza che spinge alla paura del nuovo e dello sconosciuto, innescando una chiusura a riccio: molto forti sono le critiche mosse nei brani “Don Abbondio” e “L’uomo nero” oltre che nella canzone sopra citata, dove Brunori analizza e mette in luce le angosce dell’uomo di quest’epoca, che preferisce scaricare le proprie colpe sul diverso(“L’uomo nero”) ma che comunque abbassa la testa per paura dei potenti (“Don Abbondio”).

 

Tuttavia, attraverso i testi si può cogliere una fiducia riposta nel futuro che passa attraverso una presa di coscienza di massa, il tutto è chiaramente descritto nel pezzo “Il costume da torero”:

“Non sarò mai abbastanza cinico da smettere di credere che il mondo possa essere migliore di com’è,

Ma non sarò neanche tanto stupido da credere che il mondo possa crescere se non parto da me”.

Qua sotto una foto del cantautore calabrese mentre esegue il brano al Teatro Lyrick di Assisi

 

 

Insomma, l’album è un’opera che non presenta imperfezioni dal punto di vista sia delle parole che da quello strettamente musicale, opera condita di opinioni personali argomentate e mai banali, che ad ogni ascolto assume una sfumatura diversa. Imperdibile.

Condividi con #KoinervettiSocial


About CoordinatoreAdmin

Coordinatore e admin di Koinervetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *