Autore: Andrea Bomprezzi

Mi dipingono come un moderno bohémien, ma credo solo di avere troppe camicie nell'armadio e molti sogni nel cassetto. Ascolto tantissima musica, suono tanti strumenti e premo tanti bottoni colorati nei mixer digitali. Nel tempo libero vivo. In Koinervetti mi fingo giornalista per raccontarvi tramite la musica l'unica cosa che so fare bene: emozionarmi.

Quando si spengono Le Luci, cosa rimane?

8 Ottobre 2018

Era l’estate del 2008. Dopo le vacanze estive sarei approdato in prima media, un traguardo spaventoso, nonostante si trattasse solo di allungare di qualche passo il tragitto casa-scuola. Da me elementari e medie distano due cassonetti ed un marciapiede. Mi regalarono un Walkman, l’alternativa della “fascia alta della classe media più bassa” all’iPod. Divenne una…

Di Andrea Bomprezzi