5G in Italia: lo stivale più veloce

A partire dal 2018 anche in Italia sarà possibile utilizzare la rete 5G​, che è stata sperimentata
dalla multinazionale Vodafone (in collaborazione con Huawei) a Milano, ottenendo risultati
eccellenti: infatti, è stata superata la soglia dei 2,7 Gigabit per secondo in download​, con
latenza lievemente superiore al millisecondo; traguardi che negli anni passati potevano
sembrare irraggiungibili in così pochi anni: basta pensare che nella penisola il 4G fu reso
disponibile solo 6 anni fa​, mentre il passaggio tra le diverse Generazioni avveniva con una
media di circa 10 anni.
Il 5G utilizza bande più alte della generazione precedente: le massime sono di 26-28 GHz
per il 5G contro i 2,6 GHz del 4G​, e i test iniziati da maggio sono tuttora attivi in 5 città:
Milano,​ ​Prato,​ ​L’Aquila,​ ​Matera​ ​e​ ​Bari​ su banda 700.
Insomma, un traguardo che va interpretato soprattutto come un ottimo punto di partenza, in
quanto l’Italia è l’apripista di questa rivoluzionaria tecnologia, ed è un successo che aumenta
di spessore considerando il fatto che il nostro paese è da sempre il fanalino di coda
dell’Europa riguardo le innovazioni, ed in particolare proprio le tecnologie.

Condividi con #KoinervettiSocial


About Redazione Koinervetti

Coordinatore e admin di Koinervetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *